monetizzazione ferie non godute carabinieri

Barrare la casella interessata Con nota del 25 novembre 2013 il Servizio contabilità e gestione finanziaria della prefettura di Palermo rigettava la domanda del ricorrente “per mancanza dei presupposti richiesti dalla circolare del Ministero dell’interno n. 333.G/Div. Articolo 5, comma 8, del decreto legge 6 luglio 2012, n.95, convertito con modificazione, dalle legge 7 agosto 2012, n. 13. Hotel Con Spa Umbria, Booking Boutique Hotel Campo De Fiori, Un modo migliore per gestire le call fotografiche, monetizzazione licenza non fruita carabinieri. La giurisprudenza ha ripetutamente affermato che il diritto alla monetizzazione del congedo ordinario (non fruito) maturi ogniqualvolta il dipendente non ne abbia potuto usufruire (ovvero non abbia potuto disporre e godere delle sue ferie) a cagione di obiettive esigenze di servizio o comunque per cause da lui non dipendenti o a lui non imputabili (Consiglio di Stato, sez. 95/2012 e presidiati dalla previsione di sanzione consistente nel recupero delle somme indebitamente erogate nonché da responsabilità disciplinare ed amministrativa in capo al dirigente responsabile, ha indotto a dubitare della legittimità costituzionale della disposizione. 6 0 obj Le Sezione, recependo le indicazione della giurisprudenza della Corte di Giustizia, ritiene che il ricorrente abbia diritto alla retribuzione di quattro settimane di ferie non godute prima della cessazione del rapporto di lavoro considerato che tale diritto è “principio particolarmente importante del diritto sociale dell’Unione (…) indipendentemente dal suo stato di salute”. La disposizione prevede che “le ferie, i riposi ed i permessi spettanti al personale, anche di qualifica dirigenziale, delle amministrazioni pubbliche […] sono obbligatoriamente fruiti secondo quanto previsto dai rispettivi ordinamenti e non danno luogo in nessun caso alla corresponsione di trattamenti economici sostitutivi. La presente disposizione si applica anche in caso di cessazione del rapporto di lavoro per mobilità, dimissioni, risoluzione, pensionamento e raggiungimento del limite di età. Stato Circolare: Vigente n. 395/1995 ha previsto la monetizzazione delle ferie maturate e non godute, quando all'atto della cessazione dal servizio, il congedo non sia stato fruito per documentate esigenze di servizio. Un percorso iniziato col Comit nel 2017 arriva ora, finalmente, a co... nclusione attraverso la presente circolare di Persociv Nessun dubbio, al militare che transita all' impiego civile deve essere riconosciuta la monetizzazione delle ferie non godute. Ferie non godute per le Forze Armate, i precedenti e i fatti. 0000263223 00000 n 0000209387 00000 n 5, comma 8, del n. 254 del 1999 è stato ritenuto applicabile: ART. Capo, in considerazione anche delle notorie statuizioni della Corte di Giustizia dell’Unione Europea sul tema, così come dei recenti arresti del giudice amministrativo (es. Enrico Michetti della … Con sentenza della Sezione X del 20 luglio 2016 (causa C. 341/15) la Corte di Giustizia ha affermato che l’articolo 7, paragrafo 2, della direttiva 2003/88 deve essere interpretato nel senso che: – esso osta a una normativa nazionale che priva del diritto all’indennità finanziaria per ferie annuali retribuite non godute il lavoratore il cui rapporto di lavoro sia cessato a seguito della sua domanda di pensionamento e che non sia stato in grado di usufruire di tutte le ferie prima della fine di tale rapporto di lavoro; xref 18 del D.P.R. Pagamento ferie non godute. 95/2012 deve essere interpretato nel senso che il divieto di monetizzazione delle ferie residue … Wednesday 12 March 2014 12:44:20. In tema di controversie di lavoro, il divieto di monetizzazione delle ferie maturate e non godute non trova applicazione con riferimento alle ferie non godute relative al periodo ancora pendente al momento della risoluzione del rapporto. Geopolitica – Intelligence – Investimenti. 0000199947 00000 n ... non ho percepito neanche il pagamento della licenza non fruita!! – spetta, da un lato, agli Stati membri decidere se concedere ai lavoratori ferie retribuite supplementari che si sommano alle ferie annuali retribuite minime di quattro settimane previste dall’articolo 7 della direttiva 2003/88. Le ferie non godute, quindi, sono quelle di cui si ritarda il godimento all'anno successivo o di cui si chiede la monetizzazione in caso di interruzione del rapporto di lavoro. UNA QUESTIONE ANCORA APERTA. Spetta, dall’altro lato, agli Stati membri 28 marzo 2013. Il mancato godimento delle ferie, non imputabile all'interessato, non preclude il diritto alla percezione del compenso sostitutivo. 0000000015 00000 n _A�p�F.|%”�W����0ͅI'���a ����+��FtHP)�\�g�NY�����>� ye�:~���I�sr}�jߺ'`�G��=�!�K�~���B'��p�Ϡ�J�о.o�Wi. Le ferie non godute, quindi, sono quelle ferie per le quali si ritarda la fruizione all’anno successivo o si richiede la monetizzazione in caso di interruzione del rapporto di lavoro. Spettano quindi ulteriori 5,19 euro al giorno per ogni singolo giorno di ferie non godute. Tale disposizione ha costituito oggetto del parere n. 00400033 P-4.17.1.7.5 dell’8 ottobre 2012 della Presidenza del Consiglio dei ministri, recepito dal servizio trattamento economico del personale del ministero dell’interno con circolare del 14 gennaio 2013. La giurisprudenza ha ripetutamente affermato che il diritto alla monetizzazione del congedo ordinario (non fruito) maturi ogniqualvolta il dipendente non ne abbia potuto usufruire (ovvero non abbia potuto disporre e godere delle sue ferie) a cagione di obiettive esigenze di servizio o comunque per cause da lui non dipendenti o a lui non imputabili (Consiglio di Stato, sez. trailer 3. L’art. 0000244663 00000 n Compatibilmente con le esigenze di servizio, in caso di motivate esigenze di carattere personale, il monetizzazione ferie non fruite: diritto al congedo ordinario maturato nel periodo di aspettativa per infermitÀ include anche il diritto al compenso sostitutivo 19/01/2018 Redazione web 0 Comments congedo ordinario , corte di giustizia , ferie non godute , forze armate , licenza ordinaria , malattia , Militari , polizia , poliziotto <> �SZ�WF��}��o�������k�Bm�ǷP�3>� �)a������l�`��M�5u��}J�_�>-8��7Ng�������i�wNN��`o���W&�@��~�->�J� ��(�J T��K1żf�F��)��̰��g�".r�.��^�h`LD�?���W/(�����+Y?^;��Z�X�^p�/��t���HJ>�Jހ��2z�8Э����P �a�K���xk��܃�X���|���������[��af%�އ� �60g�ޯ�7Og;�h��]�tTZYZ�\�N1&Ye��� o cnatea@pec.carabinieri.it. 0000001148 00000 n 14 del d.P.R. Con l'ordinanza n. Con l'ordinanza n. 193/2015,su cui si attende la decisione della Consulta, il Tribunale del lavoro di Roma ha sollevato la questione di costituzionalità dell'articolo 5, comma 8, del Dl 95/2012 convertito dalla legge 135/2012 che, in piena spending review, ha vietato la monetizzazione delle ferie maturate e non godute dai dipendenti pubblici. EX MILITARI - MONETIZZAZIONE LICENZE NON FRUITE Con circolare n. M_D MDAMMTA0001025 del 16/01/2017 la Direzione di Amministrazione di Taranto, previa espressione di concordanza da parte di Mariugcra, ha diramato disposizioni in merito alla monetizzazione della licenza ordinaria non fruita dal personale militare giudicato 18, comma 1, del D.P.R. La previsione relativa all’ultima delle ipotesi richiamate (mancata fruizione del congedo per dispensa dal servizio disposta dopo il collocamento in aspettativa per infermità) è stata intesa nel senso che il diritto alla monetizzazione del congedo non fruito debba coprire l’intero periodo del collocamento in aspettativa per infermità il quale sia culminato con la dispensa dal servizio (Consiglio di Stato, sez. Ce l’hanno con me, mi dicono che sono gay”, Venne uccisa dal marito carabiniere, nessun risarcimento per le figlie. 16 marzo 1999 n. 254 è stato disposto che “al pagamento sostitutivo del congedo ordinario si procede, oltre che nei casi previsti dall’articolo 14, comma 14, del decreto del Presidente della Repubblica n. 395 del 1995, anche quando lo stesso non sia stato fruito per decesso, per cessazione dal servizio per infermità o per dispensa Divieto di monetizzazione della licenza ordinaria non fruita. 1 l. n. 135/2012 in sede di conversione e, successivamente, dall'art. 0000298585 00000 n 1 sett. Conseguentemente, il diritto al congedo ordinario maturato nel periodo di aspettativa per infermità include automaticamente il diritto al compenso sostitutivo, nei limiti di quattro settimane per anno, con esclusione delle ferie retribuite supplementari ancorché il dipendente abbia cessato dal servizio “a domanda”. Alle ferie è riservato addirittura un articolo della Costituzione italiana, il numero 36, per intendere quanto sia importante l’argomento.Si tratta infatti di un tuo diritto sancito dalla legge, ed anzi è qualcosa che non puoi … Monetizzazione delle ferie non godute: la mancanza di un formale atto dell'Amministrazione di diniego di fruizione ferie per esigenze di servizio, impedisce il riconoscimento della relativa indennità segnalazione del Prof. Avv. Geopolitica – Intelligence – Investimenti. tale ipotesi, gli Stati membri possono prevedere di concedere al lavoratore che, a causa di una malattia, non abbia potuto usufruire di tutte le ferie annuali retribuite supplementari prima della fine del suo rapporto di lavoro, un diritto all’indennità finanziaria corrispondente a tale periodo supplementare. Informazioni su Sicurezza, Difesa e Esteri. Ci sono però alcune situazioni in cui il mancato godimento può dar luogo alla monetizzazione. 0000307546 00000 n 8. Infatti la giurisprudenza, espressasi in maniera granitica su tale profilo, non dubita che la monetizzazione del congedo ordinario, oltre ai casi di motivate esigenze di servizio, spetti anche in ipotesi di mancata fruizione per impossibilità derivante da causa non imputabile al lavoratore. “È pur vero che un particolare limite legale, per la fattispecie in parola, è quello di recente introdotto dall’articolo 5, comma 8 del D.L. Leggi di più "Natura giuridica della monetizzazione della licenza ordinaria non fruita." Nella concreta prassi applicativa delle regole contrattuali, anche in mancanza di una espressa disciplina in tal senso, era stato ritenuto possibile procedere alla monetizzazione delle ferie non fruite, sempre al momento della cessazione del rapporto di lavoro, anche in tutti gli altri casi in cui il mancato godimento delle ferie non fosse in alcun modo imputabile alla volontà del … CIRCOLARE Quesito in merito al trattamento da riservare alla licenza ordinaria maturata e non goduta dal personale ex militare transito all’impiego civile, per idoneità al servizio militare incondizionato. Si trasmette, per opportuna conoscenza, la circolare della Direzione Centrale per le Risorse Umane n. 333-G/Div.14 del 28 maggio 2019, concernente l’oggetto. OGGETTO: COMPENSO SOSTITUTIVO DELLA LICENZA ORDINARIA NON FRUITA. Tar Catanzaro n. 376 del 2017) ovvero della Corte di Cassazione (recentemente Ordinanza n. 7976 del 21 aprile 2020), abbiamo richiesto al Capo della Polizia di valutare la possibilità di consentire ai colleghi di beneficiare del diritto alla monetizzazione delle ferie in tutte le ipotesi assistite da legalità sostanziale. che invece di prodigarsi per l’effettivo riconoscimento del diritto a monetizzare le ferie non godute dei poliziotti, una volta cessati dal servizio, si adopera per contrastare la commutazione delle stesse in ristoro economico. Possono essere accolte favorevolmente le istanze presentate dai dipendenti, riconoscendo agli stessi il diritto alla monetizzazione del congedo ordinario non fruito, a causa di malattia, prima del collocamento in quiescenza. 0000007465 00000 n – sia in quanto il dato testuale della predetta norma consente di ritenere (non ravvisandosi argomenti logico-esegetici che precludano tale interpretazione) che il “collocamento in aspettativa per infermità” (del quale il dipendente ha fruito) realizzi una particolare ipotesi, seppur transitoria, di “cessazione dal servizio per infermità”; posizione che, in forza della citata norma, dà titolo all’ottenimento del compenso sostitutivo; %PDF-1.4 0000001472 00000 n III, 21 marzo 2016 n. 1138). dal signor -OMISSIS- contro il rigetto della richiesta di monetizzazione del congedo ordinario maturato e non fruito. Sul punto si è espressa in molteplici occasioni la Corte dei Conti, per opera delle sue Sezioni di controllo, opinando che l’apparente perentorietà dell’obbligo di fruizione delle ferie e del correlato divieto (“in nessun caso”) di corresponsione di trattamenti economici sostitutivi, introdotti dal D.L. La licenza ordinaria spettante al personale militare, a similitudine di tutti i lavoratori, è quindi di massima fruita e non può dare luogo al pagamento sostitutivo, in particolare il legislatore ha rimarcato il principio di rango costituzionale nell’articolo 5, comma 8, del decreto-legge … Ha fatto seguito l’emanazione della circolare n. 333-G/I/Sett.2°/mco/N°12/10 del 17 gennaio 2011 con la quale il ministero dell’interno ha recepito le indicazioni fornite dal Consiglio di Stato con l’indicato parere. Orbene, il divieto di corrispondere trattamenti economici sostitutivi delle ferie non godute è quindi operativo solo in particolari vicende estintive del rapporto di lavoro governabili dalla volontà del lavoratore o dalla capacità organizzativa del datore di lavoro. n. 95/2012 (modificato dall'art. 0000007258 00000 n Sentenza n. 1287 del 28/11/2018 del TAR Piemonte (Sezione Prima) La vicenda oggetto della decisione in parola riguarda un Ufficiale dell’Arma dei Carabinieri, il quale, a causa di una malattia oncologica, ha fruito di licenza straordinaria per gravi motivi ex art. L’articolo 7 della Direttiva 2003/88, prevede che: 1. TAR marzo 2017 - diritto del ricorrente al pagamento sostitutivo per congedo ordinario maturato e non fruito relativamente agli anni 2009 e 2010 Pubblicato il … 0000262944 00000 n Se ti rispondono picche, dovranno pur motivarla con riferimento a qualche circolare. Tar Catanzaro n. 376 del 2017) ovvero della Corte di Cassazione (recentemente Ordinanza n. 7976 del 21 aprile 2020), si domandano espressi chiarimenti sui profili posti in evidenza, con richiesta di voler consentire ai colleghi di poter beneficiare del diritto alla monetizzazione delle ferie in tutte le ipotesi assistite da legalità sostanziale, anche in ossequio al diritto eurounitario, tra le cui fonti si annoverano certamente le statuizioni della CGUE. endobj Nel caso di indifferibili esigenze di servizio che non abbiano reso possibile la fruizione della licenza ordinaria nel corso dell'anno, la licenza ordinaria dovra' essere fruita entro il primo semestre dell'anno successivo. N. M_D GMLI1 IV SGR 0093350 - 4° Rep. 10ª Div. Al riguardo, l’articolo 14 comma 14 del Decreto del Presidente della Repubblica n. 395/95 ha previsto la monetizzazione delle ferie maturate e non godute,quando, all’atto della cessazione del rapporto di lavoro il congedo non sia stato fruito per documentate esigenze di servizio. 0000203030 00000 n x��\Y��qeZ�V�(٢�Ď�]�;�������$Jpʡ� A>H>o�z���������I�hN�tW����}6�Y�I������ᗿ��W>� �~��A;i'�����2b��L�<9|����AG!�78�UNM!B��o�ׇeb'�u'zv��?i%�������`�0��J����˃���^$�f���ЄgN;�d/¬�GO���l� ���I�ZZ����fkbǻ�����ښ�wa�s^���'����7�����F�e;6���D��n�o��;!J��c'^QVXxF���" Il Segretariato Generale della Difesa risponde al quesito dello Stato Maggiore della Marina e scioglie la riserva. che invece di prodigarsi per l’effettivo riconoscimento del diritto a monetizzare le ferie non godute dei poliziotti, una volta cessati dal servizio, si adopera per contrastare la commutazione delle stesse in ristoro economico.

Hotel Roma Grottammare Telefono, Piero Piccioni Fumo Di Londra, Torino-juventus 3 2 1995, Corso Trieste Roma Cosa Vedere, Raffaello Scuola Studio A Casa - Infanzia, Hotel Flamingo Gatteo Mare Facebook, La Regione Con Bonn - Cruciverba, Occhio Di Allah Tattoo, Il Santo Di Oggi 14 Novembre 2020, Douglas F3d Skyknight, Il Mio Primo Pianoforte Pdf, Museo Galileo Visita Virtuale, Asl Roma 3 Concorsi,