cantautori anni 80

Gli anni ‘80 sono stati un decennio molto prolifico per quanto riguarda la musica e la cultura italiana in generale. Nel gruppo ci sono Maria Monti, Giorgio Gaber, Gino Paoli, Umberto Bindi e Gianni Meccia (quello che vuole uccidere le vecchie signore).», Ovviamente, già vi erano stati dei personaggi che scrivevano e cantavano le proprie canzoni, come Fred Buscaglione, Renato Carosone, Domenico Modugno, Odoardo Spadaro, Ettore Petrolini, Rodolfo De Angelis, Carlo Buti e - andando ancora più indietro nel tempo - Armando Gill (1877-1945), uno dei primi a firmare sia i testi che le musiche delle sue canzoni (come spiegava nella celebre presentazione che faceva precedere ai suoi spettacoli: Versi di Armando, musica di Gill, cantati da Armando Gill) e il napoletano Berardo Cantalamessa, il primo ad incidere una sua canzone su disco 78 giri,[2] la celeberrima 'a risata, nel 1895. Altri cantautori emersi in questo periodo, come Mango, Franco Fasano, Fabio Concato, Stefano Borgia, Giuni Russo, Amedeo Minghi, Gianni Togni, Mario Castelnuovo, Gerardo Carmine Gargiulo e Marco Ferradini si ricollegano musicalmente alla melodia italiana. Sempre Pasolini collabora anche con Domenico Modugno, scrivendo il testo di Che cosa sono le nuvole: «Recitai nell'episodio Cosa sono le nuvole, e dal titolo del film nacque anche una canzone, che scrivemmo insieme. Il gruppo di Cantacronache viene considerato tra i precursori diretti della prima generazione di cantautori italiani di un certo spessore; così si è espresso in proposito Umberto Eco: «Se non ci fossero stati i Cantacronache e quindi se non ci fosse stata anche l'azione poi prolungata, oltre che dai Cantacronache, da Michele L. Straniero, la storia della canzone italiana sarebbe stata diversa. «Sono state gettate le basi della categoria « cantautori ». Identico è il caso di Lucio Battisti, che in realtà aveva iniziato l'attività nel decennio precedente: Battisti è autore solo delle musiche delle canzoni da lui cantate, le quali - dopo essere state composte - vengono completate dai testi scritti da Mogol. Curcio, 1990; alla voce U pisci spada, pag. Da citare anche noti cantautori come Luca Carboni, Biagio Antonacci e Raf, quest'ultimo vicino alle sonorità dance. Edizioni Paginauno, 2018, Mario Bonanno. I nuovi cantautori americani sono: Will Stratton, Bon Iver, Sharon Van Etten, Angel Olsen, Marissa Nadler. Ha scritto anche un libro «Tralummescuro» (Giunti) che è in finale al Campiello 31-32, Le canzoni di cui De Andrè è autore sia del testo che della musica sono otto in quasi quarant'anni di carriera (fonte: Archivio della, Macchiette Ecco l'antologia sulla canzone che fa ridere - Repubblica.it» Ricerca, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Cantautore&oldid=116413088, Voci non biografiche con codici di controllo di autorità, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Gli anni '80 Negli anni ottanta si affermano interpreti che, seguendo le tendenze dell'epoca, adattano la canzone d'autore a stili quali punk, ska, rap e Rock. Nell'articolo I “cantautori” promettono canzoni “mica stupide” pubblicato sul Corriere d’Informazione del 1-2 ottobre 1960, (testo che segue di pochi giorni il primo articolo in assoluto ad utilizzare il termine), [1] si citano intenti, stile e nomi dei primi cantautori. Tra i più importanti esponenti di questo periodo, oltre ai già citati Guccini, De André e Dalla, Nino Tristano (con l'album "Suonate Suonatori" (Fonit-Cetra) che Renzo Arbore nella sua Enciclopedia della Canzone definisce "il primo esempio di contaminazione tra musica popolare italiana e musica rock") ci sono Francesco De Gregori, Antonello Venditti, Edoardo De Angelis, Giorgio Lo Cascio, Ernesto Bassignano, Renzo Zenobi, Rino Gaetano, Corrado Sannucci, Mario Bonura, Stefano Rosso legati all'esperienza del Folkstudio, locale romano che promuove la canzone d'autore; poi Roberto Vecchioni, Renato Pareti, Claudio Lolli, Mario Panseri, Oscar Prudente, Luigi Grechi, Pierangelo Bertoli, Giorgio Laneve, Edoardo Bennato, Tito Schipa Jr., Franco Califano, Corrado Castellari, Claudio Fucci, Gianni Bella, Franco Battiato, Franco Simone (definito "il poeta con la chitarra"), Ivano Fossati (che inizia con il gruppo progressive dei Delirium), Eugenio Finardi, Alberto Camerini, Gianfranco Manfredi (questi ultimi tre vicini all'esperienza del Movimento Studentesco milanese), Ricky Gianco (già attivo nel decennio precedente, negli anni '70 si avvicina alla canzone politica), Enzo Maolucci e Carlo Credi, musicalmente più vicini al rock. Poi ci siamo incontrati e conosciuti a casa sua: era una persona molto strana, chiusa, vulnerabile, che ispirava tenerezza[9]». Negli anni novanta si affermano autori che coniugano un gusto "postmoderno" ad una qualità dei testi vicina a quella dei loro predecessori. Prova a cercare usando la lettera corrispondente al nome e poi al cognome. Nella seconda metà del decennio emerge Nives, (al secolo Nives Gazziero), cantautrice a metà tra il folk e il beat, scoperta da Nanni Ricordi, che oltre a brani propri traduce alcune canzoni americane, come Where Have All the Flowers Gone? I cantanti stranieri anni 80 che hanno inciso brani semplicemente memorabili sono davvero tantissimi.Alcuni sono giunti al successo dopo aver fatto parte di un gruppo musicale e aver quindi intrapreso la carriera di solista. Alla fine del decennio emerge un altro cantautore, Ugolino, che si distacca dal genere per avvicinarsi ad un tipo di canzone d'autore, basata su tematiche sociali che vengono espresse in maniera ironica e satirica. Le canzoni italiane degli anni 80 che abbiamo scelto sono prese dagli album più venduti della musica italiana anni 80 che sicuramente riconoscerai una ad una. Un altro intellettuale che ha frequenti collaborazioni con la canzone d'autore è Pier Paolo Pasolini, che nel 1963 autorizza Sergio Endrigo ad utilizzare alcuni versi tratti dalla raccolta La meglio gioventù; la canzone che nasce è Il soldato di Napoleone, contenuta nel primo 33 giri del cantautore istriano. Non bisogna infine dimenticare l'esperienza torinese di Cantacronache, con esponenti quali Fausto Amodei, Sergio Liberovici, Michele Straniero e Margot che da un lato recuperano tutta la tradizione della musica popolare italiana, dall'altro producono nuove canzoni, spesso in collaborazione con intellettuali come Italo Calvino ed Umberto Eco, inserendo nei testi delle canzoni nuove tematiche come le morti sul lavoro (La zolfara, del 1959) l'opposizione alla guerra (Dove vola l'avvoltoio, 1961) le lotte operaie (Per i morti di Reggio Emilia, 1960). Francesco Guccini, 80 anni il 14 giugno. Pagine nella categoria "Cantautori francesi" Questa categoria contiene le 119 pagine indicate di seguito, su un totale di 119. 479, Maurizio Ternavasio, "La leggenda di mister Volare", ed. Per quel che riguarda le donne, una delle prime cantautrici è Paola Orlandi, che già nel 1959 scrive il testo e la musica di una canzone che incide, Voglio l'amore; nello stesso periodo iniziano la carriera la sorella Nora Orlandi, Marisa Terzi e Maria Monti (all'epoca fidanzata di Gaber), mentre Margot scrive e canta le sue prime canzoni all'interno dell'esperienza dei Cantacronache di cui fa parte e Giovanna Marini debutta a metà degli anni '60. Vogliono mettersi insieme, unire le ispirazioni e presentare una parata di cantanti-autori, di quelli però che scrivono testi « mica stupidi », canzoni che abbiano un significato nelle quali cuore non faccia rima con amore. Tra i principali cantautori italiani degli anni sessanta (spesso influenzati dalla canzone d'autore francese) troviamo Umberto Bindi (solo autore delle musiche, mentre per i testi si appoggiava ad altri, primo fra tutti Giorgio Calabrese), Luigi Tenco, Gino Paoli, Sergio Endrigo, Bruno Lauzi, Giorgio Gaber, Enzo Jannacci (il primo che nelle sue canzoni fa diventare protagonisti gli ultimi, dai barboni ai malati di mente, dalle prostitute ai poveri), Piero Ciampi (in realtà solo paroliere, mentre per le musiche si affidava a vari compositori come Gian Piero Reverberi o Gianni Marchetti), Fabrizio De André (anche se, in realtà, quasi tutto il suo repertorio è stato scritto insieme ad altri artisti[8]), Nino Tristano, Silverio Pisu, Memo Remigi, Vittorio Paltrinieri, Duilio Del Prete, i quali hanno saputo riprendere le suggestioni della canzone francese e trasformarle secondo la sensibilità italiana. Celentano - Io Non So Parlar D'Amore ... —Fer laseia-reun A~ RSS Se ripetere sfumando tab 18 out tanga mone “bie Wal oi 80 ELF. Oltre a cantare i suoi testi, Conte prende generalmente parte all'esecuzione come pianista. Pagine nella categoria "Cantautori italiani" Questa categoria contiene un'unica pagina, indicata di seguito. CANTAUTORI: Piero Ciampi: Claudio Lolli 01. Altri si sono affermati nel mondo della musica straniera a seguito di una lunga gavetta comprensiva di esibizioni in locali e partecipazione a festival o gare canore. Gli anni ’70, nella storia della musica italiana, sono stati indubbiamente un momento di passaggio. [3], Modugno è il primo che scrive canzoni partendo dalla cronaca: nel 1955 scrive Vecchio frac dopo aver letto su un giornale la notizia del suicidio del principe Raimondo Lanza di Trabia (marito dell'attrice Olga Villi) che, all'età di 39 anni, nel novembre del 1954 si era gettato dalla finestra del suo palazzo in via Sistina a Roma,[4] ed anche Lu pisce spada nasce da una storia vera, letta in un giornale.[5][6]. CREA ORA LA TUA RADIO IN STORE Prova gratis 30 giorni. Con il nuovo millennio emergono i nomi di Bugo, Pacifico, Carlo Fava, Gianmaria Testa, Morgan, Caparezza, Sergio Cammariere, Tony Maiello, Simonetta Spiri, Amara, Erica Mou, Raphael Gualazzi, Simone Cristicchi, Ermal Meta, Fabrizio Moro, Max Manfredi, Luca Bassanese, Ennio Rega, Luca Bonaffini, Vinicio Capossela, Peppe Voltarelli, Federico Zampaglione, Riccardo Sinigallia, Dolcenera, Elisa, Tiziano Ferro, Cristina Donà, Levante, Annalisa, Francesca Michielin, Francesco Tricarico, Dario Brunori, Rancore, Franco126, Mahmood, e Davide Van De Sfroos. Gli anni ’80 non sono stati solo quelli del pop e della disco, come abbiamo visto, ma anche di cantautori, di pop originale ed eccentrico, un po’ di tutto. CANTANTI/GRUPPI ANNI' 80 - Un elenco dei principali artisti, cantautori e gruppi italiani famosi e emergenti, la biografia, la discografia, i testi, la foto, i Le loro canzoni ci fanno ancora ballare e cantare. A Los Angeles Frank Black (dei Pixies), in Oregon Eric Matthews (dai Cardinal) e Pete Krebs (dagli Hazel), in Ohio Tobin Sprout, in Australia Richard Davies. Cantautori anni novanta playlist Negli anni Novanta la canzone d’autore conserva un posto importante nel panorama della musica italiana anche se sgravata ormai di quelle responsabilità politiche che ne avevano caratterizzato la fase turbolenta – gli anni Settanta, nei … Ecco la top classifica dei 20 cantautori italiani di tutti i tempi, con alcuni dei loro singoli più famosi.E’ stata una selezione non facile, può capitare infatti, che alcuni big della musica italiana siano stati lasciati fuori da questa nostra speciale classifica. 33Giri, guida ai cantautori italiani- Gli anni Settanta. Mario Bonanno. https://www.cinquecosebelle.it/cantanti-italiani-anni-80-nostalgia Di seguito troverete la lista dei migliori cantanti brasiliani della storia, e per rendere ancor più piacevole la vostra ricerca musicale, abbiamo pensato di fornirvi una delle playlist Spotify più seguite. Non trovi un artista? Il primo disco degli anni ’70 fu quindi Due anni dopo, un album in realtà piuttosto intimo, in cui comunque non mancava un inno come Primavera di Praga. Gli Insuperabili Gruppi Degli Anni 60. Se invece il tuo artista non c'è proprio, puoi segnalarcelo e faremo il possibile per aggiungerlo in breve tempo. Vedi anche: 10 classici film anni 80 Cari amici e lettori di Around the World, l’articolo di oggi è dedicato al mondo della musica e in particolare metteremo nero su bianco la lista cantanti francesi famosi della storia moderna. ... La storia dell’Hip Hop in un unico mood, dall’Old School degli anni ’70 e ’80, fino ai classici degli anni ’90. 33Giri, guida ai cantautori italiani- Gli anni Ottanta. Da Los Angeles Duncan Sheik e Mountain Goats a Portland Elliott Smith, a Seattle Damien Jurado, all'Ohio Jason Molina con lo pseudonimo di Songs: Ohia, a Boston Mike Johnson e Matt Keating, in New Jersey Justin Mikulka, in Pennsylvania Karl Hendricks, a New York Jeff Buckley, Dave Schramm, Joseph Arthur, Vic Chestnutt in Georgia, Mark Lanegan a Seattle. Bob Dylan, cantautore e una delle figure più importanti degli ultimi cinquant'anni nel campo della musica popolare Cosa vuol dire? La parola cantautore fu creata nell'ambito della casa discografica RCA da Ennio Melis e Vincenzo Micocci nel 1959 per il lancio di Gianni Meccia, e divenne popolare sul finire dell'anno successivo. Claudio Baglioni - Questo piccolo grande amore 03. La parola cantautor esiste anche in spagnolo e in catalano. Il filone Rock trova in Vasco Rossi l'interprete di punta; al punk si rifà (almeno inizialmente) Enrico Ruggeri; allo Ska Alberto Camerini e Donatella Rettore mentre Jovanotti porta al successo uno stile rap inizialmente destinato a fasce giovanili, per poi ricercare nuovi messaggi destinati ad un'audience più impegnata riguardo alle tematiche sociali. Giunti, 2004, pagg. I cantanti sex symbol degli anni ’80, spesso leader di band cult, che resteranno per sempre nella memoria collettiva perché simboli di un decennio indimenticabile In questo periodo cominciano a suscitare un certo interesse anche alcune cantautrici fra le quali Nada, quest'ultima un tempo solo interprete, Giuni Russo, Alice, Gianna Nannini, legata alla musica rock, Grazia Di Michele, influenzata da suggestioni etniche e richiami alle folk singer americane, e Teresa De Sio, la prima ad unire la melodia partenopea al folk e alla World music. 46 - Cantautori degli anni '80 (1/3) La figura del cantautore, nata negli anni ’60 e cementatasi negli anni’70 con un graduale slittamento dai temi politici a quelli intimisti di autori come James Taylor e Jackson Browne prosegue anche negli anni ’80 ( e la si ritroverà, ovviamente, anche nei decenni successivi). Sono cambiati i tempi, prima le persone avevano una maggiore predisposizione all'ascolto di una canzone, alle parole, all'impegno politico e sociale. Gli artisti sono elencati in ordine alfabetico, ci possono essere casi in cui si sta cercando un cantanteusando il suo nome piuttosto che il cognome. Dall'Inghilterra la singer-songwriter Anna Calvi. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 3 nov 2020 alle 10:37. 127 – Cantautori Italiani. Luigi Manconi "La musica è leggera", Roma, il Saggiatore, 2012. Cantanti italiani anni Ottanta. Poi, Michele non è stato famoso come De André o Guccini, ma dietro questa rivoluzione c'è stata l'opera di Michele: questo vorrei ricordare». Alcuni esempi sono Lluís Llach, Joan Manuel Serrat, Roger Mas, Javier Krahe, Luis Eduardo Aute, José Antonio Labordeta, Joaquín Sabina, Miguel Ríos, Víctor Manuel, Ana Belén o Antonio Vega. È una canzone strana: mi ricordo che Pasolini realizzò il testo estrapolando una serie di parole o piccole frasi dell'Otello di Shakespeare e poi unificando il tutto[10]». Anomalo il caso di Paolo Conte, la cui produzione coincide a livello temporale con quella degli artisti citati, ma i cui riferimenti musicali sono il jazz e le grandi orchestre swing degli anni trenta e quaranta. Perchè in tutta sincerità ho sempre considerato questo periodo quello che ha dato alla canzone italiana gli artisti di maggiore importanza a livello cantautoriale, un'opinione questa che resta comunque del tutto personale; -Perchè questi cantautori nella lista? di Pete Seeger (che diventa Dove sono finiti i fiori?).

Mariposa In Sardo, Rifugio Maria Rifugio Forcella Pordoivirus Letale Film Per Tutti, Una Lunga Storia D' Amore Accordi Jazz, Come Rivedere Il Film Di Ieri Sera Su Canale 5, Dieci Ragazze Accordi è Spartiti, Comune Di Genova Suap,